IL NOSTRO OBIETTIVO è quello di darti la possibilità di fotografare un’immagine di un nuovo stile di vita. Siamo pronti ad aiutarti ad immaginare una foto di vita nuova per te e per la tua famiglia…con una rivoluzione: L’ECONOMIA PARTECIPATA:

TRASFORMIAMO i consumi giornalieri delle famiglie in reddito per le famiglie stesse così da poter distribuire meritocraticamente i profitti sotto forma di risparmio e guadagno a tutti i membri partecipanti al progetto della COMMUNITY DELL'ECONOMIA PARTECIPATA WCHL.

Costruiamo migliaia di mini imprese che abbiano come principio guida un nuovo concetto di startup per liberare tutti dalle problematiche del lavoro e dall'incubo del posto fisso! Il progetto riguarda sia i giovani che gli anziani, in particolare gli over 40 che si ritrovano tagliati fuori dal mondo del lavoro.

COSA VUOL DIRE ECONOMIA PARTECIPATA? Un modo nuovo di fare economia ridistribuita. Il principio di queste aziende è ridistribuire i propri profitti: il 30% di risparmio immediato per le famiglie e il 40% di guadagno che poi si trasforma in rendita passiva generazionale. Cosa vuol dire? Più comunemente possiamo paragonarla ad una pensione reversibile alle generazioni.

Tutto questo progetto nasce dall’ECONOMIA DOMESTICA DI TUTTI I GIORNI, dai prodotti che troviamo nel nostro armadietto del bagno e in cucina. Questi consumi DIVENTANO UNO STRUMENTO PER AUTOFINANZIARE LA NOSTRA MICROIMPRESA PERSONALE ATTRAVERSO L'ECONOMIA PARTECIPATA.

Tutto parte dalla spesa intelligente dei consumi giornalieri

 

L'ECONOMIA PARTECIPATA è un concetto di
Muhammad Yunus, ideatore e realizzatore
del microcredito moderno ovvero un sistema di
piccoli prestiti destinati agli imprenditori
troppo piccoli per ottenere credito dei
circuiti bancari tradizionali.
Fondatore della Grameen Bank, prima banca
al mondo a garantire prestiti ai piccoli imprenditori in
molti paesi, anche a persone povere,
basandosi esclusivamente sulla fiducia.

"se riusciamo a far sì che il consumo delle famiglie

si trasformi in reddito

abbiamo risolto il problema della povertà

a livello globale e per le

future generazioni."


PER I SUOI SFORZI IN QUESTO CAMPO HA VINTO
IL PREMIO NOBEL PER LA PACE NEL 2006.

PARTIAMO dai suoi principi di condivisione per costruire la community di economia partecipata WCHL, costituita da tanti piccoli imprenditori associati. CI ISPIRIAMO ai suoi concetti per fondare una comunità di famiglie che, sfruttando questo sistema di autofinanziamento, creando un progetto che mette fine alla parola più utilizzata in questi ultimi 10 anni: la CRISI.

 

MIGLIORIAMO IL BENESSERE FAMILIARE E COSTRUIAMO SERENITÀ economica per noi e per il futuro di tutte le nostre generazioni.